Terapia ACT a Berlino

ACterapia

Conosciuto anche come terapia di accettazione e impegno. Ciò deriva dalla terapia cognitivo-comportamentale (CBT), che si inserisce così nel movimento della 3a onda, definito di Steven C. Hays (2012). Con ACT facciamo un altro passo verso il cambiamento grazie al lavoro terapeutico che si basa sulla nozione di flessibilità mentale.

Organizzazione della terapia ACT

Questo è articolato in tre fasi e su due concetti ogni volta:

  1. In primo luogo, la realizzazione e l’accettazione della nostra vita, del passato, delle nostre storie vissute che costituiscono la persona che siamo oggi. La sofferenza o i sentimenti dolorosi sono parte integrante di queste esperienze. Poi il principio di defusione, che ci permette di considerare altre prospettive su diversi comportamenti o sentimenti che ci hanno ferito. I sintomi poi diventano esperienze di vita e cerchiamo di non evitarli più.
  2. In secondo luogo, concentrati sul presente in piena consapevolezza, capisci come ne facciamo parte. Non siamo più in questa fase nel passato, ma nel qui e ora. Non siamo più il bambino indifeso, ma l’adulto che sa reagire. L’idea qui è anche quella di riconcentrarsi sul Sé come individuo di riferimento, che agisce nel proprio ambiente. Non più reagire in relazione a una situazione ma in relazione a se stessi.
  3. La terza fase guarda al futuro definendo cosa vogliamo farne. Per questo, attraversiamo lo sviluppo dei nostri valori nelle diverse aree della nostra vita. Quale percorso vorresti che intraprendesse la tua sfera sociale? Chi vuoi che sia nella tua cerchia familiare? Come vuoi amare, condividere, investire? Cos’è che conta per te oggi?

Mettilo in AZIONE

Una volta che questi sono presi di mira, analizziamo come possiamo avvicinarci a loro. Cosa ci manca concretamente per essere raggiunto in questo modo? Cosa impedisce il progresso in questa direzione? Lì emergono alcuni obiettivi, a breve, medio e lungo termine, che determinano significativamente il cambiamento voluto e deciso dal paziente. Quindi entriamo nell’azione, l’attuazione (“ACT“) di ciò che ha senso per noi, valutando il lavoro svolto finora.

In tutto il rapporto paziente-terapeuta è egualitario, vale a dire che anche il terapeuta può essere preso nella sua vita, da forti emozioni e avrà sicuramente altri valori secondo la sua esperienza. E va bene. L’importante è poterci fare qualcosa. Affrontare il fatto di soffrire e non cercare di non soffrire più.

In breve, ACT Therapy ci aiuta a ottenere ciò che abbiamo, chi siamo e cosa vogliamo fare con loro. Passo dopo passo, ea seconda di ciò che è possibile per ogni persona, questo è un approccio che ti permette di rifocalizzare e dare il significato desiderato alla tua esistenza senza mettere da parte tutto ciò che ne fa parte. Esistenzialismo, umanesimo e comportamentismo sono le ispirazioni che guideranno lo psicoterapeuta in questo processo terapeutico.

Le fasi di ACT Therapy riguardano…

Prima fase

Accettazione della propria vita

Seconda fase

Concentrati sul presente in piena consapevolezza

Terza fase

Guardare al futuro e definire cosa vogliamo farne

La vostra terapia in italiano a Berlino

Scrivici

utilizzare il modulo di contatto

Orari di apertura

Lun - Ven: 09:00 - 20:00
Sab: 09:00 - 19:00